Benvenuti nel portale dell'Ambito di Carate Brianza - clicca per andare alla home page
Comuni di: Albiate, Besana Brianza, Biassono, Briosco, Carate Brianza, Lissone, Macherio, Renate, Sovico, Triuggio,Vedano al Lambro, Veduggio con Colzano, Verano Brianza
cerca nel sito
motore di ricerca
SCADENZIARIO
pre agosto 2019 suc
L M M G V S D
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
             
area riservata
area riservata

ti trovi in : HOME >> SERVIZI E PROGETTAZIONI DI AMBITO | Minori e famiglia | Tepee | cos'è l'affido

stampa

TEPEE

logo tepee 

Che cosa è l’Affido Familiare?
E’ un’esperienza di accoglienza, un gesto di solidarietà che una famiglia può fare accogliendo nella propria casa un bambino o un ragazzo per un certo periodo di tempo.
 
Perché si ricorre all’Affido Familiare?
Perché una famiglia non è in grado, per un periodo di tempo più o meno lungo, di garantire al proprio figlio le cure necessarie e l’educazione di cui ha bisogno.
L’Affido pertanto vuole essere: un aiuto per la famiglia d’origine, affinché questa possa superare,  in un arco di tempo definito, le sue difficoltà, e per il bambino affinché possa vivere un’esperienza educativa valida.
 
Quanto dura l’Affido?
 Dura il tempo necessario affinché si realizzi un cambiamento positivo nella famiglia di origine.  La legge prevede una durata di due anni, che può essere prorogata.
 
Quando termina l’Affido?
 Il bambino rientra in famiglia nel momento in cui la sua famiglia d’origine ha superato la situazione di difficoltà.

Chi può accogliere un bambino in Affido?
Coppie coniugate o conviventi, con o senza figli, persone singole. Non ci sono vincoli di età anche rispetto all’età del bambino. Possono diventare affidatari anche i parenti del minore.

Cosa deve fare la famiglia affidataria?
Deve provvedere alla cura, al mantenimento, all’educazione ed all’istruzione del minore in collaborazione con i Servizi Sociali, tenendo conto, ove è possibile, delle indicazioni dei genitori.  Agli affidatari viene inoltre richiesto la disponibilità di mantenere contatti con la famiglia di origine.

Chi dispone l’Affido?
L’Affido può essere consensuale quando è disposto dal Servizio Sociale con il consenso dei genitori e con ratifica del Giudice Tutelare.  In assenza del consenso dei genitori, l’Affido diventa giudiziale e viene disposto dal  Tribunale per i  Minorenni, che incarica i Servizi Sociali di reperire una famiglia idonea per il minore.
 
Quanti tipi di affidi esistono?
A tempo pieno,  diurno (alcune ore al giorno), per il week-end o per le vacanze, tenendo conto delle specifiche esigenze del minore.


Che supporto è offerto alle famiglie affidatarie?
Il Servizio Affidi mantiene un costante contatto con le famiglie affidatarie, garantendo un supporto in casi di difficoltà. Alle famiglie, inoltre, è corrisposto un contributo economico (guarda la relativa tabella ) ed è garantita idonea copertura assicurativa.

Quale Legge regola l’Affido?
 La legge n.149/01 che disciplina l’adozione e l’affidamento dei minori (che sostituisce la precedente legge 184/83)  (guarda la legge 149/01)

scritto da elena.vergani   30/05/2016
Ufficio di Piano : via San Martino 9, CAP 20853 Biassono (MB) p.iva : 00733850960 C.F. : 02336340159 telefono : 039/2201008 fax : 039/2201076
P.E.C biassono@pec.it
Visualizza il testo con contrasto elevato Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri normali
Portale internet realizzato da Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2019