Reddito di Cittadinanza - Ambito di Carate Brianza

SERVIZI E INTERVENTI ASSOCIATI | Adulti in difficoltà | Reddito di Cittadinanza - Ambito di Carate Brianza

REDDITO DI CITTADINANZA

Il Reddito di Cittadinanza (RdC), introdotto con decreto-legge 28 gennaio 2019, n. 4 come misura di contrasto alla povertà, è un sostegno economico finalizzato al reinserimento nel mondo del lavoro e all’inclusione sociale.

Il Reddito di Cittadinanza viene erogato ai nuclei familiari che, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, risultano in possesso di determinati requisiti economici, di cittadinanza e di residenza.

Il beneficio viene erogato attraverso una carta di pagamento elettronica, la Carta Reddito di Cittadinanza ed è condizionato all’adesione a un percorso di accompagnamento al lavoro e all’inclusione sociale che, in ragione delle caratteristiche del nucleo beneficiario, prevede la sottoscrizione della Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro (DID) e del Patto per il lavoro presso il Centro per l’impiego, ovvero del Patto per l’inclusione sociale presso i servizi sociali dei comuni.

Sono esclusi da questi obblighi:

• minorenni;

• beneficiari del Reddito di Cittadinanza pensionati;

• beneficiari della Pensione di Cittadinanza;

• soggetti di oltre 65 anni di età;

• soggetti con disabilità (legge 12 marzo 1999, n. 68) che comunque possono aderire volontariamente al percorso di accompagnamento, all'inserimento lavorativo e all'inclusione sociale;

• soggetti già occupati o che frequentano un regolare corso di studi.

Possono, inoltre, essere esonerati i soggetti con carichi di cura che si occupano di componenti familiari minori di tre anni o disabili gravi e non autosufficienti (come definiti ai fini ISEE), persone in particolari condizioni di salute, coloro che frequentano corsi di formazione o tirocini e i lavoratori in stato di disoccupazione.

DECORRENZA E DURATA

Il Reddito di Cittadinanza decorre dal mese successivo a quello di presentazione della domanda ed è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali può essere rinnovato, previa sospensione di un mese, presentando la nuova domanda già a partire dal mese solare successivo a quello di erogazione della diciottesima mensilità.

Non è prevista alcuna sospensione nel caso della Pensione di Cittadinanza che, pertanto, si rinnova in automatico senza necessità di presentare una nuova domanda.

COME FARE DOMANDA

Il beneficio può essere richiesto:

• presso Poste Italiane;

• in modalità telematica, accedendo al portale www.redditodicittadinanza.gov.it;

• presso i Centri autorizzati di Assistenza Fiscale (CAF) o i patronati;

• in modalità telematica attraverso il sito INPS.

 

IL PATTO SOCIALE

Per la predisposizione ed il monitoraggio del patto sociale connesso all’Rdc, l’Ambito di Carate ha predisposto la costituzione di un gruppo di lavoro denominato équipe multidimensionale EEMM che si riunisce a cadenza quindicinale in incontri della durata di tre ore presso l'ufficio di Piano di Biassono con l'obiettivo di prendere in carico e rendere operativi i progetti personalizzati proposti e approvati dagli utenti Rdc, oltre che monitorarli. Quest’équipe permette la realizzazione dei progetti grazie agli strumenti, alle risorse e alle potenzialità che ogni soggetto può mettere a disposizione grazie alla propria natura e mandato differente. Poiché all’équipe partecipano più soggetti di diversa natura e con competenze diverse (AS, Educatori del servizio di accompagnamento educativo, educatore finanziario, psicologo, Operatori dei Servizi al Lavoro e di Orientamento Professionale), il monitoraggio del progetto avviene da più punti di vista. Prende parte all’equipe anche il coordinatore del servizio SIL d’ambito con l’obiettivo di coordinare gli interventi proposti ai beneficiari in comune ai due servizi. Grazie alla rete sviluppata negli anni con gli enti del territorio sono invitati al bisogno rappresentanti dei servizi NOA, SERT e CPS. 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (804 valutazioni)