ACCOGLIENZA CITTADINE E CITTADINI UCRAINI - Ambito di Carate Brianza

archivio notizie - Ambito di Carate Brianza

ACCOGLIENZA CITTADINE E CITTADINI UCRAINI

 

I cittadini ucraini con regolare passaporto biometrico timbrato alla frontiera di ingresso in Italia hanno la possibilità di soggiornare 90 gg nel nostro paese ma, al fine di velocizzare la presa in carico da parte di ATS per le procedure sanitarie, si suggerisce di invitare tutti a presentare la dichiarazione di presenza, presso la Questura di Monza o Lecco o gli uffici delle polizie locali.

In questo modo le Questure e i Comuni raccolgono i nominativi dei cittadini ucraini e li segnalano quotidianamente ad ATS Brianza, che rilascerà il codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) necessario per l’Assistenza sanitaria.

Sarà cura di ATS Brianza contattare il cittadino al numero telefonico/mail comunicati al Comune o Questura al momento della registrazione, per comunicare data e orario per l'appuntamento per la visita presso ambulatorio dedicato alla presa in carico di primo livello comprendente:

  • visita medica di primo livello (PRIMA ACCOGLIENZA) 
  • effettuazione di un tampone di screening per la ricerca di SARS-CoV-2
  • valutazione bisogno vaccinale

 La visita di primo livello sarà un’occasione per:

  • acquisire eventuali certificati vaccinali e verificare lo status vaccinale e/o l’eventuale stato di positività a COVID19;
  • acquisire certificati di guarigione COVID19 e di altre patologie infettive;
  • verificare la presenza di eventuali altri sintomi di malattie infettive in atto;
  • necessità di indagini diagnostiche o strumentali e di visite specialistiche di secondo livello da indirizzare alle ASST.

 Al momento gli ambulatori dedicati per le visite di cui sopra sono i seguenti: 

  • Ambulatorio Ospedale Manzoni Lecco
  • Ambulatorio Ospedale di Giussano

Non è possibile autopresentarsi, è necessario appuntamento con data e orario comunicato da ATS.

Nel caso i cittadini ucraini non venissero contattati è possibile telefonare al numero verde regionale 800894545, tasto 1 e poi 3, dopo aver fornito i dati personali, verrà attivato il codice STP e dopo 48 ore si metteranno in contatto con l'interessato per fissare l'appuntamento.

Per le sole emergenze/urgenze sanitarie è attivo il numero unico 112, nonché i servizi di Pronto Soccorso. Per le emergenze non urgenti fare riferimento al numero unico 116117 quando non attivo il Pediatra di libera scelta o il Medico di Medicina Generale.

          

In via generale i cittadini ucraini che arrivano in Lombardia sono invitati a segnalare la propria presenza al Consolato ucraino scrivendo una mail a: milanoconsolato1@gmail.com

La comunicazione deve essere corredata dai dati essenziali (nome, cognome, data di nascita, contatti mail e telefonici, richieste di eventuale soluzione alloggiativa o comunicazione di ospitalità presso strutture, associazioni o familiari).

In questo modo il Consolato potrà avere un quadro completo degli arrivi, raccogliere le necessità e coordinarsi con le istituzioni.

 

A livello di Ambito segnaliamo quanto segue:

  • potete contattarci alla mail: segreteria@ambitocaratebrianza.it se siete disponibili ad offrire accoglienza o sostegno alle famiglie ucraine e sarete ricontattati
  • Il servizio CESIS aiuta chi ne abbia bisogno per pratiche ricongiungimento, permesso temporaneo, etc. per fissare appuntamenti, chiamare il numero 392 6555927

 

ALLEGATI:

Documento di benvenuto (Ministero degli interni)

Comunicazione aumentativa 1

Comunicazione aumentativa 2

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (192 valutazioni)